MAI PER UNA DONNA

era il 1919 negli USA:

sembra la storia di molti uomini vero?
tu non fare gli stessi errori per una donna

 

 

 

1) tieniti in forma. la giovinezza non si può conservare . quel che a 20 anni fai senza problemi , a 30 puoi fare pagando qualche acciacco ma a 40 pagherai gli acciacchi di quel che hai fatto a 20 anche se al momento non avrai fatto nulla. quindi fai sport e segui una dieta sana fin da giovane. a 20 anni sei praticamente invunerabile ma ti renderai conto presto che i 20 anni sono passati.
niente fumo, non ubriacarti, evita le droghe. ricorda che se il tuo fisico cade a pezzi non ci sarà Stato, associazioni, donne che penseranno a te.

2) studia e tieniti aggiornato. avere consapevolezza di quel che ti succede intorno è importante. confronta varie opinioni e non difendere schiavo di un’idea.

3) trova un lavoro in cui sei bravo e sii indipendente economicamente. risparmia in modo che se avrai difficoltà sul lavoro avrai di che vivere. e non giocare d’azzardo.

4) non sposarti. convivi, fai figli se vuoi ma evita il matrimonio.
ricorda inoltre che le donne orientali hanno un maggior rispetto per il ruolo maschile quindi non disprezzare le immigrate , cercane invece la compagnia.

5) non sacrificare lavoro, amici, famiglia per una donna.

6) non stroncare un altro uomo solo perchè desideri farti bello di fronte ad una donna

7) sii consapevole che molti uomini ti stroncherebbero per farsi belli di fronte ad una donna quindi stai in guardia

9) evita di correre in auto, di fare lo spericolato con moto o bici. non è da questo che si misura la virilità.

10) se hai un problema di salute, non tergiversare: vai dal medico! i ritardi possono essere fatali . non c’è virilità nella non curanza.

11) non umiliare gli altri uomini che non hanno un soddisfano un modello di virilità tradizionale.

5 thoughts on “MAI PER UNA DONNA

    • questo commento lo faccio passare solo per mostrare il solito attacco alla persona tipico degli ambienti indottrinati dal femminismo e dal politicamente corretto.
      potrei cancellarlo con un click ma è troppo divertente talvolta mostrare ai ragazzini la coglionaggine della loro intolleranza, anche se al momento possono non accorgesene.

  1. scusami, ho scritto un po troppo di getto…
    non condivido ne vorrei troppo rispettare il tuo punto di vista che, a mio avviso, mi sembra un po’ troppo misogino e non fa bene a nessuno.

    il commento precedente e’ nato dalle affermazioni 4) e 5) che mi hanno come dire un po’ turbato il mio cuoricino tenero.

    immagino che questo tuo blog venga da una consapevolezza ottenuta tramite esperienze non felici (non necessariamente personali) con donne. vorrei farti riflettere come tutto il costrutto sociale che porta a degenerazioni “femministe” parte dal presupposto che il maschio si considera sempre e comunque indiscutibilmente superiore alla donna (e l’affermazione 4 ne e’ la marcata riprova), se forse incominciassimo a mostrare umilta e consapevolezza estremismi dannosi non ci sarebbero.

    tu parli di intolleranza, ma vorrei capire quanto la mia intolleranza nei tuoi confronti non sia generata dalla tua nei confronti della donna.

    • le affermazioni 4) e 5) le consiglierei anche alle donne rispetto agli uomini (con opportune modifiche).
      però questo blog si rivolge agli uomini quindi la pagina è rivolta agli uomini.

      io non credo affatto che gli uomini sono migliori delle donne e che si sentano migliori delle donne, trovo anzi che la cultura mainstream odierna tenda a presentare le donne come migliori degli uomini e accusare gli uomini di presunzione senza averne ragioni e questo tuo commento mi dà prova di ciò.
      ogni volta che si critica le storture femministe o ci si rivolge agli uomini infatti si viene accusati di odio verso le donne e si presuppone che l’autore abbia chissà quale esperienza negativa con il genere femminile(se difendo gli indios brasiliani devo avere esperienza negativa con i bianchi brasiliani?) invece di dare dignità di ragionamento politico/culturale alla posizione che si sta leggendo.
      è un’accusa piuttosto banale che in altri contesti politici farebbe gridare vergogna ma che purtroppo nei dibattiti sulle questioni di genere è permessa (contro gli uomini) e questo dovrebbe darti idea di dove risieda l’automatismo sessista, se nel femminismo o nell’antifemminismo.

      se vuoi farti una cultura della QM, della sua complessità, delle sue varie tendenze(estremiste e moderate), ti consiglio questi:

      il forum per dibattere:
      http://www.metromaschile.it/forum/index.php

      una interpretazione QM di matrice marxista:
      http://www.uominibeta.org/

      una di interpretazione liberale-conservatrice qui:
      http://ragionimaschili.blogspot.com/

  2. Mmha, noto sempre che queste tipe o tipi, come “Pinco” ragionano cercando di basare tutto sulla propria esperienza. Che dire? E’ un ragionamento primitivo, non so come per gli altri …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...