gambe :)

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una delle cose che mi mandavano in difficoltà nelle riunioni cameratesche con gli amici è l’attrazione per il fisico femminile. Non ho mai apprezzato i commenti poco eleganti neanche tra soli uomini. Anche se non mi viene proprio il commentare guardando una donna sconosciuta “puttana, ti sfondo”,  posso comprendere.  Quel che mi risulta davvero difficile da comprendere è come non si possano amare le gambe. Va bene l’attrazione per il seno e per il fondoschiena. Ma la forza di gambe che ti possono avvolgere e trattenere a loro, oppure che sono stese come preludio,  la linea sinuosa della caviglia e del collo del piede. Non sono mai riuscito a considerare attraenti le ragazze che hanno una caviglia che scende come blocco unico della gamba e arriva al piede. Possono essere anche carine di viso ma mi cala qualsiasi forma di attrazione.  Invece posso comprendere l’attrazione per un seno piccolo o non perfetto e anche, se pur meno, per un fondoschiena non femminile.   E poi la schiena. La curva che si inarca o lei che ti offre il collo.  Dove sono queste immagini nel pensiero maschile? esistono?   Leggendo il buon Bukowsky per fortuna ho trovato un altro con i miei gusti. Un vero amante del genere femminile e quindi forse l’anormalità non sono io 🙂

Eh si… comunque  è tutta una scusa per pubblicare qualche foto di gamba 😀

Annunci

quasi un mese che non scrivo qui

 

l27uomo_dei_sogni

quasi un mese che non scrivo :O   beh non è che abbia fan a cui importi 😀   però un po’ mi dispiace di trascurare questo spazio, anche se io sono uno di quelli che pensa che la questione maschile si stia lentamente affrontando e risolvendo attraverso il sistema liberal-democratico e capitalistico.  I problemi che rimarranno saranno quelli dovuti alla non perfetta congruenza con il mondo liberal-democratico e alla capacità distruttiva del capitalismo che però sono problematiche estendibili ad ogni cosa (anche alle problematiche femminili o a quelle nazionali).

intanto segnalo un paio di articolo della Perina sui maschi eterni adolescenti :  ”

Playboy, Gazebo e la sindrome da spogliatoio di Calcetto 

articolo riassumibile in questa sua frase: “E se ai giardinetti c’è una minore con la bambola, non ci viene in mente di gironzolarle intorno sperando che ce la passi, come si vede fare a quasi tutti gli uomini adulti in caso di bambino con pallone

di questo concetto avevo già visto un meme su facebook con gli uomini dediti a videogame e non ricordo cosa(io direi che le tette ci dovrebbero stare come costante) mentre le donne passare dalle bambole ai vestiti all’auto e i soldi

e ricordo una puntata di big band theory dove la Cuoco accussava il nerd innamorato di essere ancora legato a tutta la mitologia da ragazzo (Star Wars,…) e alla fine il nerd più nerd di tutti (mi sfugge il nome) la attaccava facendole vedere le sue(di lei) cianfrusaglie di Hallo Kitty.

Insomma… forse gli uomini sono più costanti nelle loro cose. Mentre le donne ragionano, al solito, più a finestre. Cioè per noi lavoro e famiglia vengono certamente prima dello giocare ma se potessimo continueremmo gran parte del tempo  a giocare. Non tutti il tempo però. Come in quel film di Kevin Costner(“L’uomo dei sogni” in italiano) dove il fantasma di un medico che aveva sempre sognato di diventare un giocatore di baseball(e ne aveva le qualità) ha la possibilità di giocare a baseball per sempre con i migliori talenti della sua epoca ma alla fine ritorna a fare il medico per salvare una bambina che sta agonizzando confermando così la scelta che aveva fatto in vita.  Allo stesso modo, gli uomini(quando scelgono finalmente di esserlo e  forse gli viene consentito di esserlo) scelgono di non giocare ma lo faremmo. si che lo faremmo, senza ansia. lealmente, fino allo sfinimento fisico e mentale. e poi una birra tra amici . e magari le gambe di una donna.

la nuova miss Italia

sta par partire la nuova miss Italia. Ho fatto un giro nel sito a vedere le varie bellezze.  Non c’è nessuna che trovi incantevole.

Il mio podio è questo:

 

ALICE RACHELE ARLANCH

Daniela Mazzaferro

Francesca Ena

una curiosità, nelle prossime settimane ci sarà anche miss Sri Lanka Italy.  All’inizio trovavo la bellezza delle zone indiane non particolarmente attraente. Invece ultimamente mi sta piacendo.

21314862_821055964720613_6834303681878943669_n20479437_802565309903012_4766975212503045460_n

La Sinistra c’è nella forma. Ci sarà anche nei contenuti?

Leggo sul blog di Ciwati che la Sinistra sarà unita alle prossime elezioni (mmm…).

Bene.

Ma sarà anche con contenuti di Sinistra o ripeterà le solite cose?

Perchè a me interessa che vi sia considerazione:

  1. per i piccoli comuni a spopolamento(solitamente appenninici)
  2. la salute maschile
  3. il precariato e la disoccupazione, specie intellettuale.

Ho fatto le mie discussioni e le mie  manifestazioni a favore  dei diritti degli omosessuali, dei carcerati, per gli immigrati,  per le donne,  per la legalizzazione della cannabis…..

Ogni tanto vorrei si parlasse anche delle problematiche che potrebbero riguardarmi. Anche perchè il voto/tempo è il mio e lo do a chi voglio. Mica è un diritto della Sinistra averlo a prescindere, anche se non vuole considerare le mie esigenze e quelle di gente come me.

 

Lega dei popoli, non mi fido

salvini-isoardi-taglio-2

Pare che Salvini voglia trasformare la lega padana in lega dei popoli.
comun denominatore sarà probabilmente l’odio contro gli immigrati e il trasferimento di risorse dallo Stato centrale agli enti locali.

Io non mi fido di questa operazione per vari motivi:

il background della Lega è profondamente anti-meridionale. Terminata l’ondata degli immigrati, essa ritornerà pienamente al suo ruolo di punta di diamante delle politiche anti-meridione.

La classe dirigente legaiola, quella ai vertiti del partito “nazionale”, è composta interamente da settentrionali. Mentre quindi a livello locale, si potrà certamente esprimere un ceto dirigente meridionale, a livello nazionale dominerà il vecchio ceto dirigente legaiolo settentrionale facendo venir meno la rappresentanza territoriale nelle istituzioni.

Infine, e quello che più conta, un partito si giudica dalle politiche che intende attuare (e attua). Il passato legaiolo parla da solo come anti-meridione. Ma la nuova politica, con la flat tax e l’insistenza del contributivo sulle pensioni, va a discapito del meridione. Facendo passare due provvedimenti molto orientati ad una parte del Paese come provvedimenti per tutto il Paese.

Comnunque sono contento che quei bugiardi e mangiaedormi vendano la propria identità per una poltrona, dimostrandosi così per quello che sono: unicamente interessati alla roba.

(in foto Salvini dopo l’operazione alle corna)