E se lui avesse una nuova compagna consenziente?

Coppia separata. Embrioni in provetta contesi, i giudici: «Può decidere solo la donna»


Marcello Palmieri venerdì 26 febbraio 2021Fa discutere la sentenza che attribuisce solo alla ex-moglie la facoltà di stabilire se impiantarlo o meno, anche se l’ex è contrario. Ma il punto vero è un altro: il diritto del figlio alla vita

tutto (anti)Lega

la cialtronata di Zaia sui vaccini viene fuori:

Vaccini Veneto, le 27 milioni di dosi trovate da Zaia? Un intermediario si è dileguato, l’altro non ha ancora fornito il numero di lotto – Il Fatto Quotidiano

Intanto una deputata leghista dato che il nord l’anno scorso non ha avuto malati dal sud (e quindi i relativi soldi) tenta di bypassare la cosa chiedendo di considerare l’anno 2019 ( che è già stato pagato nel 2020): L’Istantanea – Il Nord e quei malati immaginari

infine una senatrice leghista chiede i ristori: Lega, la senatrice Sonia Fregolent incassa il bonus da 240 euro per i centri estivi del figlio. Il Pd attacca: “Vergogna

Insomma… un bell’ambientino di MERDA

Rosicare :D

Governo Draghi, Boldrini: “Amarezza per nessuna ministra del Pd”

Devo dire che fa un certo piacere vedere la Boldrini “rammaricarsi” perche le donne del pd (lei ?) non hanno ottenuto poltrone nel governo Draghi.

La polemica che ne è seguita è surreale: le parlamentari pd a voler posti in quanto donne e il pd che non è in grado di esprimere una donna che considera degna di un ministro (su tre ministri).

Una situazione a dir poco ridicola di un partito che si mostra sempre più ridicolo

congedi papà (ricevo e pubblico)

Persona di massima fiducia mi manda mail con il seguente testo e richiesta di pubblicazione sul blog. Eccolo:


I congedi papà sono stati istituiti con la legge n 92/2012 e sono dei periodi di astensione dal lavoro di cui i padri possono usufruire alla nascita del proprio figlio o, nel caso di adozione/affidamento e si distinguono in obbligatori o facoltativi, indennizzati entrambi dall’Inps al 100 % della retribuzione giornaliera

1) Congedi obbligatori sono richiedibili dalla nascita (o per i casi di adozione/affidamento dal giorno di ingresso del minore in famiglia) per un massimo di 7 giorni non necessariamente continuativi

2) Congedi facoltativi nella misura di un giorno “detratto “ dal congedo di maternità obbligatoria goduto dalla madre, la quale anticipa di un giorno la ne della maternità obbligatoria della madre ( qualsiasi sia la sua durata)

I congedi papà possono essere richiesti entro la fine della maternità obbligatoria ( qualsiasi sia la sua durata ) con una richiesta fatta al datore di lavoro ( il quale conguaglierà detta indennità con i contributi da versare all’inps ), salvo che non si tratti di casi in cui esiste il pagamento diretto da parte dell’inps, in tal caso è necessaria una richiesta on line all’inps . Proprio questo aspetto è uno dei più problematici della disciplina, in quanto non si capisce il perché le altre domande inerenti alla nascita del figlio siano presentate all’inps, invece questo tipo di domanda va presentata direttamente al datore di lavoro.Per quanto riguarda i padri lavoratori dipendenti da amministrazioni pubbliche,il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha chiarito che il Ministro per la Pubblica Amministrazione dovrà approvare una norma che individui e definisca gli ambiti, le modalità e i tempi di armonizzazione della disciplina. Fino ad ora detta norma non è mai stata emanata, pertanto i pubblici dipendenti non possono usufruire di detti congedi, escludendo una categoria importante dalla fruizione di un diritto e di cui si nota il disinteresse assoluto sia da parte del ministero della pubblica istruzione, sia dal ministero delle pari opportunità e della famiglia

governo Draghi ovvero governo delle imprese settentrionali

Il governo Draghi si annuncia, almeno nei nomi, un governo fortemente capitalista e che guarda alle imprese del Nord.

Non posso che essere contrario ad un governo simile.

Mi aspetto che Draghi andrà a colpire tutti i piccoli “privilegi” dei ceti medio bassi e li destinerà alle imprese

oltre a spender i soldi europei per gli amici degli amici e le imprese (settentrionali) lasciando poco al Sud e ai ceti bassi.

Una iattura ancor peggior del governo Conte.

Draghi e i partiti

Tutti i partiti si stanno unendo sotto Draghi. Vogliono spartirsi la montagna di soldi (a debito) proveniente dall’Europa e non si fanno scrupoli di portare avanti eventuali riforme che vadano a danno delle classi povere e medie di questo Paese.

La sinistra rossa, frammentata, disunita deve trovare urgentemente l’unità. Occorre una dura opposizione alle eventuali future proposte liberiste di questo governo.