centrodestra settentrionale, pd tosco-emiliano, m5s meridionale ?

Salvini-renzi-dimaio.png

 

il centrodestra ha sempre vissuto una traduzione duplice: lombardo-siciliana con l’area lombarda nettamente predominante nella decisione delle politiche, non è forse un caso che gli anni di governo del centrodestra sono stati quelli in cui è più aumentato il divario tra nord e sud.  in fondo la lega non è andata al governo per nulla: precarizzare i lavoratori dipendenti con la legge 30 e la difesa delle dimissioni in bianco,  attaccare il meridione (senza portar nulla ai lavoratori del nord ma solo a qualche industrialotto).  ora la parte siciliana si è divisa andando con alfano.   la lotta appare tra il cafone Salvini e il fighettino manager Parisi.

Il PD è da sempre terreno del centroitalia:  non solo lì l’ex PCI-PDS-DS aveva la propria base elettorale che sopravvive anche alle sconfitte.  Anche i democristiani provengono da quell’area del centroitalia:  Prodi prima, Letta poi,  Boschi e Renzi ora. Lì inoltre hanno sede le coop.

Il m5s è nato dalla mente di due settentrionali, ha avuto i primi successi importanti nell’emilia romagna ma ora si configura come una “cosa”  campana e siciliana con la Sicilia che probabilmente diventerà la prima regione a guida grillina e 4 quinti del direttorio composto da campani, nonchè il candidato premier in pectore Di Maio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...