cordone intorno a Russia e Venezuela

appare probabile la vittoria della Clinton alle elezioni statunitensi.
la clinton ha già espresso una chiara linea interventista che vede nella russia il suo obiettivo personale.
è prevedibile inoltre che si intensifichi l’accerchiamento contro il venezuela  bolivariano.

in italia, molti sono contro le posizioni economiche, politiche, culturali della clinton
e vedono nella russia di putin un bastione che, pur tra molto difetti, è il punto forte della resistenza anti-capitalismo made in usa (a torto o a ragione).

secondo me,  questi gruppi dovrebbero cominciare ad organizzarsi per formare gruppi di acquisto dei prodotti russi/venezuelani e di traduzione dell’informazione proveniente da quei Paesi.

conflitti e strategie e  l’intellettuale dissidente potrebbero essere gli organizzatori online di questa tendenza che comunque vede decine di migliaia di simpatizzanti e qualche centinaio di attivisti su tutto il territorio.  numeri che sono confrontabili con quelli di partiti nazionali.

(il gruppo più grande sovranista è probabilmente quello di rivista indipendenza ma non conosco le posizioni su russia e venezuela ).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...