il post-umano traguardo dell’antimaschile o del maschile?

leggo un articolo Il post-umano, traguardo ultimo dell’anti-maschile sul blog collegato al forum QM

e ancora una volta viene fuori la differenza di come si intende su questo blog e per la maggioranza dei qemministi.

Qui si intende la QM come difesa dalle repressione fisica o mentale che gli uomini subiscono dalla società, tramite leggi, cultura, economia.

Non vi è quindi nessun archetipo da difendere.

Se un uomo, gay, effeminato,  non conforme all’ideale del vir romano dovesse ritrovarsi represso perché su di lui si vuole imporre un archetipo maschile, su questo blog si farebbe il tifo per il non conforme e non per l’archetipo.

E questa è la più grande differenza.

Passiamo poi ad una contestazione nel merito dell’articolo: ma siamo sicuri che il post-umano non sia la più grande concretizzazione di un cosidetto archetipo maschile?

Giorgio Locchi, che pur non può essere tacciato di femminismo,  non sarebbe affatto d’accordo con queste paure.

Anzi,  forse ribadirebbe(mi scuso se scrivo per chi non può più parlare)  come il distacco dalla materia e l’intervento su di essa per adattarla alla propria volontà sia la concretizzazione più alta dell’archetipo maschile.

Anche sul passato bisogna distinguere alcune cose:  le donne ora non sono le sole titolari dalla “conoscenza” di chi è il padre del figlio.  La paternità non è loro decisione  ma decisione oggettiva.

E persino le tecniche più inquietanti (per qualcuno) come quella della riproduzione di gameti non sono da temere: prim verrà il gamete maschile ma a ruota seguirà il gamete femminile.

L’asimmetria non ci sarà. E di nuovo conterà l’individuo (e anche qui si potrebbe dire: chi è innanzitutto per il valore degli individui senza sconti e privilegi ?  l’archetipo maschile o femminile? )

Verrà la società degli uomini macchina?  verrà la società degli X man?

mi sa che ci preoccupiamo decisamente in anticipo. Non siamo ancora riusciti a curare la calvizie, figurarsi a fare i cyborg.

Ma qualora dovesse venire…. che vi importa?

godete o no dei privilegi della tecnica? e godete per il solo fatto di stare ora qui sul web a leggere.

e quindi quale è il vostro problema con la tecnica?

semmai bisognerà orientarla affinché essa salvaguardi il diritto del singolo ad essere quel che è, senza prevaricazione di genere, etnia, classe/ceto sociale.

questo bisogna tutelare ed è una battaglia che si deve iniziare a combattere già da ora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...