asterischi e chioccioline non sono nella grammatica italiana

A sinistra, in ambienti politicamente corretti, tra le femministe

vige sempre più l’abitudine di non terminare gli aggettivi con la A del femminile o la O del maschile

ma queste modalità non sono contemplate dalla grammatica italiana.

Vero che la lingua cambia con il tempo

ma cambia grazie all’uso dovuto a necessità pratiche, non alle operazioni ideologiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...